NOTIZIARIO DEL GRUPPO ARCHEOLOGICO VELITERNO

Il giorno 25 maggio scorso a Roma, presso la sede della Soprintendenza a Palazzo Patrizi Clementi, si è tenuta la Giornata delle Associazioni di Volontariato per il Patrimonio culturale, promossa dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale. Numerose sono state le associazioni che hanno aderito a questa iniziativa e numerosissimo il pubblico presente.

Anche il Gruppo Archeologico Veliterno ha partecipato con una sua nutrita rappresentanza e con la descrizione dei suoi progetti rivolti alle spesso trascurate risorse del territorio Veliterno, in particolare: il progetto per l’Appia Antica, portato avanti con passione e competenza, l’informazione sull’archeologia di Velletri che ha affascinato gli alunni delle scuole inferiori, il progetto di alternanza scuola-lavoro che ha dato importanti input alle nuove generazioni di cittadini per la conoscenza del territorio, l’affidamento delle aperture straordinarie  del sito archeologico delle Stimmate, che ha fatto registrare una grande affluenza di pubblico al quale è sempre stata offerta una cordiale ed esauriente informazione sull’importanza del sito.

La presentazione dei lavori è stata fatta dalla Dott.ssa  Giuseppina Ghini, responsabile dell’area Educazione e Ricerca e funzionaria archeologa della Sovrintendenza per il Comune di Velletri, che ha dato ampio spazio alle tematiche proposte dal Gruppo Archeologico Veliterno. Questo è senz’altro un passo importante perché   l’impegno profuso dal Gruppo esca dai confini del territorio su cui finora ha operato  e si confronti con altre associazioni di volontariato del Lazio, a cominciare da quelle territorialmente più vicine.

DSCN7379

Molto gratificante è stato, per i soci del G.A.V. presenti al convegno, l’apprezzamento della Dott.ssa Ghini, la quale ha inoltre assicurato che presto, espletate tutte le procedure, riprenderanno i lavori di scavo alle Stimmate, e del Presidente Nazionale G.A.I., Dott. Gianfranco Gazzetti, che hanno espresso l’augurio di poterci incontrare presto a Velletri.

DSCN7360

Nella mattinata di sabato 27 maggio, presso il Museo Civico Archeologico di Velletri, il GAV ha tenuto uno convegno sul “mito archeologia della mente”, assolutamente straordinario e originale per la sua tematica.

Alla presenza di un pubblico numeroso e attentissimo hanno tenuto le loro relazioni la Dott.ssa Marina Manciocchi e il Prof. Mario Lozzi. La prima ha messo in luce il ruolo del mito nello sviluppo del pensiero umano dai primordi dell’umanità fino all’Atene del V° secolo, soffermandosi da ultimo sulla “colpa inconsapevole” di Edipo. Il secondo ha tenuto una vera e propria lectio magistralis sulla figura di Giobbe che si rivolge a Dio per chiedergli ragione di sciagure non meritate. A conclusione la voce dei giovani ha tratteggiato che cosa sono e che valenza hanno i miti per i giovani di oggi.

Martedì 30 maggio il G.A.V. parteciperà alla Maratona di lettura presso la Biblioteca Tersenghi di Velletri (Carmine) con la lettura integrale e articolata della V Satira del I libro di Orazio (il viaggio sull’Appia da Roma a Brindisi del 37 a.C.)

Il prossimo 3 giugno, a partire dalle ore 16.30, presso il Museo Civico Archeologico di Velletri, il GAV e lo CSRASAON saranno promotori di una conferenza sulla situazione attuale dei siti archeologici in Siria. La conferenza, intitolata “Quale futuro per il passato?”, dedicata alla memoria di Khaled Al-As’ad e di tutte le vittime dell’ISIS, sarà tenuta dal Prof. Marco Rossi, archeologo orientalista docente del Laboratorio di Archeologia Roma Tre, che la articolerà in due sezioni (I – presentazione generale, II – Palmira) fra le quali Fabrizio Rinaldi e Paola Cucuzza leggeranno suggestivi brani con sottofondo di musiche mesopotamiche.

Gruppo Archeologico Veliterno

Articolo pubblicato sulla testata locale L’Artemisio di sabato 2 giugno 2017 a pag. 13 con il titolo “il progetto dell’Appia Antica alla Soprintendenza”.